A CONTESTED SPATIALITY: THE REPRESENTATION OF MOGADISHU IN SOMALI ANGLOPHONE AND ITALIAN LITERATURE

  • Marco Medugno University of Newcastle
Keywords: Mogadishu, postcolonial literature, mediascapes, colonialism, spatiality

Abstract

In questo articolo si analizzano e paragonano le rappresentazioni letterarie di Mogadiscio nei romanzi di Nuruddin Farah e Garane Garane. Lo scopo è duplice: da una parte recuperare la memoria del colonialismo italiano in Somalia e riconsiderarne il ruolo e la funzione, dall’altra dimostrare come questi due scrittori offrano un quadro della città alternativo rispetto a quello fornito dalla narrativa dominante, che vede in Mogadiscio la città simbolo di distruzione, guerra civile e fallimento dello stato Somalo. Verrà quindi dimostrato come i romanzi di Farah e Garane contribuiscano a sviluppare una rappresentazione alternativa e complessa rispetto all’omogeneità della narrativa dominante, presentando Mogadiscio come città al centro di dinamiche globali neo-coloniali.

Published
2018-07-01
How to Cite
Medugno, M. (2018). A CONTESTED SPATIALITY: THE REPRESENTATION OF MOGADISHU IN SOMALI ANGLOPHONE AND ITALIAN LITERATURE. Italian Studies in South Africa, 31(1), 110-134. Retrieved from https://italianstudiesinsa.org/index.php/issa/article/view/72