PALESTRINA’S AND PORTA’S CHORAL MASS SETTINGS OF DESCENDIT ANGELUS DOMINUS: A COMPARISON

  • Veronica Franke University of KwaZulu-Natal
Keywords: Palestrina, Porta, Parody, Imitatio, Polyphony

Abstract

L’obiettivo di questo saggio è di fornire una descrizione e una comparazione delle procedure di prestito evidenti nelle messe di Porta e Palestrina che si basano sul mottetto di Penet Descendit Angelus Domini. Il saggio esplora le motivazioni dei due compositori nella loro selezione di modelli, incluso il contesto ecclesiastico all’interno del quale entrambi trascorsero la loro vita, la loro modalità di frequentazione di una determinata tradizione artistica – modalità che sono di imitazione, di emulazione, di omaggio e di competizione – e la loro dipendenza dallo stile del modello. Il saggio inoltre affronta questa selezione di modelli da parte dei due autori a paragone di quella dei loro contemporanei, e come l’estensione e ramificazione dei loro adattamenti si rifletta sulle loro procedure stilistiche e, più in generale, sul loro sguardo complessivo di compositori.

Published
2019-09-27
How to Cite
Franke, V. (2019). PALESTRINA’S AND PORTA’S CHORAL MASS SETTINGS OF DESCENDIT ANGELUS DOMINUS: A COMPARISON. Italian Studies in South Africa, 32(1), 1-26. Retrieved from http://italianstudiesinsa.org/index.php/issa/article/view/90