DANTE IN AFRIKAANS. THE “MAGNUS LABOR” OF DELAMAINE DU TOIT (1921-2016)

  • Raniero Speelman
Keywords: Dante, Traduzione, Delamaine A.H. du Toit

Abstract

Dopo aver accennato alle più importanti traduzioni della Divina Commedia in neerlandese fra il XX e l’inizio del XXI secolo, l’articolo si concentra sulla traduzione del poema dantesco in afrikaans ad opera di Delamaine A.H. du Toit (1921-2016) nel periodo compreso fra il 1990 e il 2002.
L’analisi di alcuni brani di questa traduzione, tratti da ciascuna delle tre cantiche, permette non solo di esaminare gli aspetti più complessi del testo e le scelte del traduttore, indicando a volte possibili soluzioni alternative, ma anche di esplorare il terreno comune in cui si sono sviluppati il neerlandese e l’afrikaans e di sottolineare l’importanza della traduzione come fonte di arricchimento per la lingua e la cultura ricevente.

Published
2018-01-11
How to Cite
Speelman, R. (2018). DANTE IN AFRIKAANS. THE “MAGNUS LABOR” OF DELAMAINE DU TOIT (1921-2016). Italian Studies in South Africa, 30(1), 1-19. Retrieved from http://italianstudiesinsa.org/index.php/issa/article/view/32
Section
Articles